Abiti Da Sposa Per Matrimonio Civile, Le Coppie Episcopali Sostengono Che La Chiesa Rimuova Le Restrizioni Del Matrimonio Gay

Abiti Da Sposa Per Il Matrimonio Civile (Foto) | Matrimonio Pourfemme - Abiti Da Sposa Per Matrimonio Civile

Abiti Da Sposa Per Matrimonio Civile – Indie Pereira e sua moglie Pari Bhatt vogliono ancora un matrimonio in chiesa.

La coppia di Nashville frequenta regolarmente la chiesa episcopale di St. Philip, ma ha optato per una cerimonia civile nel salotto dell’ex sindaco della città perché il loro vescovo non permetterà alle coppie dello stesso sesso di avere le cerimonie religiose nella chiesa.

Pereira e Bhatt vivono e adorano nella diocesi episcopale del Tennessee, che è una delle otto diocesi del paese in cui esiste un tale divieto. La loro lotta all’interno della regione del Medio Tennessee della chiesa è illustrativa di come le opinioni sul matrimonio continuano a minacciare l’unità della denominazione.

“Mi stupisce che potrei letteralmente andare in qualsiasi altra diocesi che ci tocca e sposarci”, disse Pereira.

Ma potrebbe cambiare presto.

Le regole di matrimonio omosessuale potrebbero cambiare
Gli episcopali prenderanno in considerazione la possibilità di modificare le regole relative ai matrimoni per le coppie dello stesso sesso quando si riuniranno questo mese in Texas per l’incontro triennale della denominazione. La loro Convention Generale è il 5-13 luglio all’Austin Convention Center.

Due risoluzioni prima della Convention generale di quest’anno potrebbero rendere i matrimoni come quello che Pereira e Bhatt vogliono una realtà.

Una risoluzione, creata dalla task force della denominazione sullo studio del matrimonio, richiederebbe che i vescovi rendano le cerimonie religiose disponibili per tutte le coppie. E propone modifiche al libro di preghiera comune della Chiesa episcopale, tra cui la rimozione del linguaggio specifico di genere in relazione al matrimonio.

Tre vescovi avanzano la seconda risoluzione. Questo darebbe alle coppie anche l’accesso al matrimonio religioso. Ma richiederebbe vescovi che obietti di far intervenire un altro vescovo disponibile e autorizzarlo. Questa risoluzione non proverebbe a cambiare il libro di preghiere.

“La mia speranza è che ciò che sono in grado di fare alla Convention Generale è di aprire questo a quelli di noi che sono stati lasciati fuori senza che nessuno senta di dover partecipare a qualcosa per cui non sono pronti” Pereira ha detto di recente mentre si sedeva accanto a sua moglie nella loro casa di Donelson.

L’attuale patchwork di regole è iniziato nel 2015, quando la Convenzione Generale ha aperto le porte ai matrimoni omosessuali approvando le liturgie sul matrimonio per uso sperimentale. Ma hanno lasciato a ciascun vescovo decidere se potevano essere utilizzati all’interno delle loro regioni geografiche.

Il vescovo del Tennessee sta saldamente dietro la sua decisione
Novantatre vescovi hanno autorizzato matrimoni dello stesso sesso, compresi quelli che sovrintendono alle diocesi del Tennessee orientale e occidentale, secondo un rapporto della task force sullo studio del matrimonio. Tutti tranne 20 di quei vescovi lo hanno fatto senza condizioni.

Il vescovo John Bauerschmidt, che sovrintende la regione del Medio Tennessee della chiesa, sostiene fermamente la sua decisione di non autorizzarne l’uso, né di consentire al clero all’interno della sua diocesi di officiare le cerimonie religiose o di consentire i matrimoni sulle proprietà della chiesa.

Altro: Task force per studiare il divieto di matrimonio tra persone dello stesso sesso nella diocesi episcopale

In tal modo, il vescovo afferma di essere fedele al suo compito di custodire la disciplina, la fede e l’unità della chiesa.

“L’insegnamento che il matrimonio cristiano è tra un uomo e una donna è ragionevole, tradizionale e scritturale”, ha detto Bauerschmidt in una e-mail. “Non c’è davvero nulla di straordinario in un vescovo cristiano che detiene questo insegnamento”.

Mentre i Vescovi possono porre dei limiti all’uso delle liturgie matrimoniali, devono deferire le coppie a una diocesi volontaria se non le autorizzano. Bauerschmidt ha scelto la diocesi del Kentucky.

Relazioni tese e divisione nel Middle Tennessee
Ma per Pereira e Bhatt, che si sono incontrati quattro anni fa, il Kentucky non aveva senso come scenario del loro matrimonio. San Filippo è la loro chiesa di origine. È dove servono e adorano insieme ai loro tre figli.

“Non ho un legame con una chiesa nel Kentucky”, disse Pereira. “Non volevo davvero avere un matrimonio di destinazione in Kentucky o avere persone che devono viaggiare in Kentucky.”

La coppia si fidanzò il 26 giugno 2015, il giorno in cui la Corte Suprema degli Stati Uniti dichiarò che le coppie dello stesso sesso potevano sposarsi legalmente in tutto il paese. La decisione decisiva arrivò pochi giorni prima che la Convenzione Generale approvasse le liturgie per uso legale per il matrimonio, e Bauerschmidt emise la sua decisione a novembre.

Ma Bhatt è originario dell’India e la necessità di tutele legali offre il matrimonio. Quindi, il 3 gennaio 2016, l’allora sindaco Megan Barry ha sposato la coppia nel suo salotto.

“Ha offuscato la giornata perché sembrava che dovessimo farlo in un posto in cui non volevamo farlo”, ha detto Pereira. “Avevamo bisogno di quelle protezioni mentre stavamo aspettando che la chiesa venisse in giro.”

Mentre alcuni membri della diocesi episcopale del Tennessee non sono d’accordo con la proibizione di Bauerschmidt, alcuni membri della chiesa lo sostengono.

Parlando alla convenzione generale
Bauerschmidt ha cercato di enfatizzare l’unità di fronte alla divisione all’interno della diocesi, ma il divieto ha messo a dura prova le relazioni per coloro che hanno entrambi i lati della questione.

A gennaio, i membri della chiesa hanno votato quasi all’unanimità durante la loro riunione diocesana per inviare un messaggio ufficiale alla Convenzione Generale, chiedendo ai vescovi e ai deputati di “tener conto dell’esclusione, delle convinzioni in competizione e della perdita di comunità vissuta dai membri di questa diocesi” al cambiamento di politica del 2015.

Questo passo è stato guidato in parte dal lavoro di All Sacraments for All People, un gruppo locale di base formato in risposta al bando del vescovo. L’organizzazione vuole che tutti possano appartenere a una congregazione che permetta loro di ricevere tutti i sacramenti, incluso il matrimonio.

ASAP ha lanciato un sito Web e un video che descrivono le esperienze personali di coloro che sono stati colpiti dal divieto di matrimonio tra persone dello stesso sesso nella diocesi. Oltre a comunicare online, si incontrano periodicamente per discutere i prossimi passi e adorare insieme.

Connally Davies Penley, che fa parte del gruppo, non sa cosa aspettarsi dalla Convenzione Generale, ma è fiduciosa.

Davies Penley vuole la risoluzione che non richiede il permesso di un vescovo passato.

Sono stati in contatto con membri della chiesa in alcune delle altre sette diocesi in cui è vietato l’uso delle liturgie matrimoniali. Le altre diocesi sono Albany, New York; Florida centrale; Dallas; Florida; Nord Dakota; Springfield, Illinois e Isole Vergini, secondo il rapporto della task force.

I membri della diocesi episcopale di Dallas hanno organizzato una campagna simile. Il gruppo nazionale, Integrity USA, continua anche a spingere per l’inclusione della LGBTQ nella chiesa e spera che la Convenzione Generale lo farà in modo che le coppie possano sposarsi nella chiesa indipendentemente da dove vivono negli Stati Uniti, ha detto Bruce Garner, presidente di Integrity.

Bauerschmidt non vuole vedere il libro di preghiere cambiato e pensa che sia la chiave per continuare l’unità nella chiesa. Lui e altri quattro vescovi che non autorizzano il processo, usano liturgie per il matrimonio nelle loro diocesi, hanno firmato una lettera dicendo che avrebbero appoggiato la risoluzione che li ha portati a scegliere un vescovo disponibile per aiutare le coppie dello stesso sesso a sposarsi.

Il futuro è sconosciuto
La Rev. Susan Russell, che ha fatto parte della Task Force sullo studio del matrimonio, ha affermato che la risoluzione dei vescovi è ben intenzionata, ma dovrebbe sancire uno status separato e intrinsecamente iniquo per i membri della chiesa LGBTQ.

“Possiamo fare di meglio”, ha detto Russell in una email.

Le risoluzioni possono cambiare mentre si fanno strada attraverso il processo della Convenzione Generale. Quindi resta da vedere cosa finirà per accadere in Texas.

Pereira e Bhatt controlleranno tutto.

Pereira sente spesso i parrocchiani parlare dei loro giorni di nozze e vede le foto che condividono delle loro cerimonie nella chiesa di St. Philip.

Lei e Bhatt sperano che un giorno anche loro saranno in grado di scambiare i voti nella loro chiesa indossando gli abiti che hanno comprato insieme in India.

Fino a quel giorno arriva, i loro abiti da sposa non sono mai appesi nell’armadio.

Tags: #abiti da sposa per matrimonio civile #abiti da sposa per matrimonio civile 2015 #abiti da sposa per matrimonio civile 2016 #abiti da sposa per matrimonio civile economici #abiti da sposa per matrimonio civile inverno #abiti da sposa per matrimonio civile roma #abito da sposa per matrimonio civile #prezzi abiti da sposa per matrimonio civile #vestiti da sposa per matrimonio civile #vestiti da sposa per un matrimonio civile

Abito Da Sposa Vendita Online In Chiffon Anche Per Rito Civile - Abiti Da Sposa Per Matrimonio CivileAbiti Da Sposa Per Matrimonio Civile (Foto) | Stylosophy - Abiti Da Sposa Per Matrimonio CivileDa Sposa Tailleur Gonna, Modello Adatto Per Un Matrimonio Civile In - Abiti Da Sposa Per Matrimonio CivileGenuino Bisceglie - Abito Da Sposa Corto Per Matrimonio Civile - Abiti Da Sposa Per Matrimonio CivileParma- Vendita Abiti Da Sposa Online Colorati Economici Italia - Abiti Da Sposa Per Matrimonio CivileIl Tuo Abito Da Sposa Per Nozze Con Rito Civile: Le Foto! - Pagina 6 - Abiti Da Sposa Per Matrimonio CivileAbiti Da Sposa Per Il Matrimonio Civile (Foto) | Matrimonio Pourfemme - Abiti Da Sposa Per Matrimonio CivileAbiti Sposa Napoli. Un Abito Da Sposa Dal Modello Esclusivo Molto - Abiti Da Sposa Per Matrimonio Civile