Abiti Testimone Sposa, Un’intervista Con La Donna Che Mi Ha Venduto Il Suo Abito Da Sposa

Abito Testimone - Moda Nozze - Forum Matrimonio - Abiti Testimone Sposa

Abiti Testimone Sposa – Tami e io non ci siamo mai incontrati, e probabilmente non lo saranno mai. Ci sono quasi mille miglia e un confine internazionale tra di noi. Siamo estranei senza amici in comune; lavoriamo in diversi settori; viviamo nel nostro piccolo silos auto costruito a metà di un continente a parte. Eppure condividiamo qualcosa che nessuno di noi ha in comune con nessun altro su questo pianeta.

Le nostre vite si sovrapponevano come forme in un caleidoscopio: mi vendette il suo abito da sposa usato in ottobre, un anno e un giorno dopo il suo matrimonio, un anno e un giorno prima del mio.

Non avevo abbracciato la ricerca del vestito con lo stesso spietato vigore che fanno alcuni personaggi della ROM. Nella mia missione esplorativa iniziale di “scoprire ciò che mi piaceva” in una boutique da sposa di fascia alta, mi ritrovai con le guance rosee e sudavo nervosamente sotto le luci calde dello spogliatoio mentre un commesso collegava la mia cornice nuda in entrambi i legni eterei- abiti da crinolina con le maniche di pizzo e i pesanti numeri di deco decorati con perline e decorati con perline che all’epoca governavano Pinterest: vestiti oggettivamente belli, ma non miei, e certamente non nel mio budget.

Sono stato sedotto da molti un indumento poco pratico prima. Ma guado il mondo della pianificazione del matrimonio, dove uno o due zero in più sembra essere arbitrariamente aggiunto a ogni prezzo, mi sono sentito fermo nel mio impegno a non sborsare spontaneamente un pagamento ipotecario futuro su un stand di una notte di un vestito. Dopo diversi mesi di monitoraggio dei nuovi arrivati ​​di Nordstrom senza alcun progresso, ho deciso di fare un ultimo tentativo valido e ho prenotato un appuntamento in una bellissima boutique di abiti da sposa di ispirazione vintage, alla quale ero stato attirato dal canto delle sirene della loro ragazza cool Spose Instagram Ecco dove l’ho visto.

Era tutto quello che sapevo che non volevo indossare il giorno del mio matrimonio: senza spalline, per i principianti (sono un 34DD e non ho giocato a quel gioco dai tempi del ballo giovanile). Forma-montaggio. Una scollatura a cuore, coronata da un vero arco onesto a dio. Ma c’era anche l’hardware: l’abito era allineato su e giù con piccoli rivetti di ottone. Un abito da sposa borchiato.

A $ 3,290 per il vestito nuovo di zecca o un $ 1700 generosamente scontato per il campione del negozio, sapevo che non potevo giustificare il prezzo. Anche dopo che l’abito si è chiuso comodamente, ma senza intoppi, sul mio busto, stringendo i fianchi e la vita come un paio di mani. Anche dopo che sono uscito dal camerino per respirare senza parole da mia madre, mia sorella e mia cognata. Anche dopo aver pianto il vestito, e il suo cartellino del prezzo insormontabile, quella sera su patatine e salsa. Semplicemente non era destinato a esserlo, ho fatto spallucce. Indossi la maschera della Chill Bride e insistetti per andare avanti.

Ma quella notte, continuando a pensare al luccichio di ottone che correva su e giù per i miei fianchi, mi sono rivolto a Internet. Ho spulciato tra le pagine dei siti di rivendita di matrimonio. E poi, dopo aver esplorato a fondo le pagine di OnceWed, l’ho trovato: un annuncio. L’abito nel suo pieno splendore, ad una frazione del prezzo del campione. Le misurazioni esatte del mio corpo e anche di Tami.

Gli abiti da sposa usati sono un fenomeno in crescita per il quale dobbiamo, in gran parte, ringraziare la recessione. Josie Daga, che ha fondato PreOwnedWeddingDresses.com nel 2004, afferma che la sua piattaforma ha visto una crescita esplosiva a tre cifre nel 2008 e nel 2009, e che la traiettoria non ha invertito la rotta da allora. (Il sito ha ospitato 458 annunci nel 2004, Daga dice che il numero attuale di annunci attivi è di circa 25.000.)

Di fronte ai costi esorbitanti e sempre crescenti di sposarsi, i millenari sellati dal debito sono in controtendenza quasi ogni tradizione ritenuta sacra dal complesso industriale del matrimonio per risparmiare denaro, dalle fughe di gioia ai viaggi di gruppo.

“Le cose come l’individualità stanno diventando molto più importanti dell’affluenza proiettata”, dice Jacqueline Courtney, che ha lanciato Nearly Newlywed nel 2012 dopo aver acquistato il suo abito da sposa Vera Wang di seconda mano. Courtney ricorda un passaporto passivo e ha sollevato le sopracciglia quando ha lanciato, anche da parte degli investitori su Shark Tank, dove ha lanciato l’idea nel 2012.

“C’era un sentimento dalla maggior parte delle persone con cui ho parlato che le donne non comprerebbero un abito da sposa usato e che ero pazzo per iniziare un’attività come questa”, dice Courtney. “La gente diceva che nessuno avrebbe mai comprato un abito da sposa usato e nessuno avrebbe mai comprato il loro abito da sposa online”.

Ovviamente, questo sentimento è cambiato notevolmente: negli ultimi sei anni, l’inventario del sito è passato da 50 abiti a 5.000, con prezzi che vanno da poche centinaia di dollari a diverse migliaia. “È strano che [certi atteggiamenti] esistano per qualcosa come un abito da sposa, perché è indossato per il minor tempo e generalmente trattato con la massima cura”, dice Courtney. Vendette la sua veste di Vera Wang a una sposa, che in seguito la vendette a un altro. Quattro donne, tutte estranee, hanno indossato il vestito lungo il corridoio.

Al di là della pura finanza, i millennial hanno “rivoluzionato” l’industria del matrimonio con un cambiamento fondamentale di atteggiamenti e principi che vanno molto più in profondità del servire torta anziché torta. Pagare per avere un camice pulito, conservato e inscatolato, solo per occupare spazio prezioso per anni e anni, sembra meno un ricordo e più come un peso per alcune donne.

“Abbiamo davvero visto un cambiamento di mentalità da parte delle donne che pensano, ‘dovrei salvare questo vestito per mia figlia’, ‘so che mia figlia probabilmente non lo indosserà e voglio che qualcun altro lo ami di nuovo adesso’ “Dice Daga. “Amano così tanto il loro abbigliamento, vogliono aiutare una sposa a permetterselo e far sì che i suoi sogni di abbigliamento diventino realtà”.

Entusiasmante per la possibilità che i miei “sogni d’abito” si avverino (per non parlare della mia sorpresa di avere “dress dreams” in primo luogo), ho compilato in fretta il modulo di richiesta sull’elenco. Sono abituato (e di fatto apprezzo molto) alla transazione disinvolta e impersonale dello shopping online, ma la mia prima e-mail a Tami ha smentito tutto questo. C’erano lettere maiuscole in cui la minuscola avrebbe dovuto essere sufficiente. C’era un egregio rapporto frase-punto esclamativo. C’è stato un “grazie un milione!”. Chiaramente, avevo ceduto il mio freddo da sposa.

Tami ha risposto un’ora dopo. Per la settimana successiva, il nostro avanti e indietro su misurazioni, modifiche, lunghezza del treno e logistica delle spedizioni era costellato dal tipo di zampillante che di solito assisteva a tarda notte in un bagno per donne: mi affollavo sulle incredibili foto di matrimonio che condivideva; lei mi ha informato che il mio nome è anche il suo colore preferito.

Abbiamo goduto delle nostre sensibilità estetiche condivise. Abbiamo confessato imbarazzato i nostri nervi su quanto fosse strano comprare o vendere un aspetto così importante e significativo dei nostri rispettivi matrimoni da o verso un estraneo totale.

Abbiamo iniziato a seguirci l’un l’altro su Instagram; Ho preferito le sue illustrazioni e le illustrazioni per animali domestici, i suoi freschi capelli blu e i suoi selfie da palestra. Avevo il vago sospetto che non ci fossero così tante linee di latitudine tra di noi, potremmo essere probabilmente amici di IRL. Quando è arrivata la scatola, la prima persona che ho avvertito era Tami, in una missiva frettolosamente intercettata. Soggetto: Eagle’s Landed. Ha spedito il vestito con un biglietto, scritto a mano in un corsivo corsivo su carta a griglia. “Scommetto che sei entusiasta di avere questo cattivo ragazzo,” iniziò.

“Ero così eccitato di vedere le tue foto di nozze”, mi dice Tami al telefono. La nostra prima e unica telefonata ha luogo tre anni e mezzo dopo che le nostre orbite si sono prima sovrapposte; due anni e mezzo dopo ho indossato il vestito, ora mio, per sposare mio marito; quattro anni e mezzo da quando l’ha indossato per sposare la sua. Mi sentivo eccitato e un po ‘nervoso per parlare con lei al telefono, questo perfetto sconosciuto con cui condivido forse l’indumento più carico di significato che indosserò mai nella mia vita.

Tami mi racconta della sua esperienza stranamente familiare di cercare l’abito giusto, di fissare appuntamenti nei negozi da sposa, di lasciare che le compagne di vendita la facciano vestire di pizzi romantici e perle scialbe e altri materiali che altrimenti non avrebbe mai potuto ottenere nel suo vero, giorno- vita di oggi.

Si ricorda il giorno in cui, su un’allodola, andò a un campione di vendita, dove trovò il vestito. “L’ho indossato, ed era come se ogni altra donna provasse qualcosa – ragazze con le infradito, a metà dei vestiti – tutti si sono fermati”, dice. “Tutti mi stavano guardando. Questo vestito ha appena fermato il mondo. “Come me, il vestito era tutto ciò che pensava di sapere che non voleva.

Dopo aver sposato nel 2013 (esattamente due anni e un giorno prima del mio matrimonio), Tami sapeva che non aveva bisogno di tenere il vestito. “Non avevo attaccamenti sentimentali … è bello, ma non ho intenzione di andare a portarlo in un negozio per averlo inscatolato e conservato”, dice. “Volevo che tornasse a vivere. Volevo che ci fosse un’altra festa. “Un po ‘su Google l’ha condotta a OnceWed, una piattaforma di rivendita di abiti da sposa fondata nel 2008 che ora disegna, secondo il sito, oltre 6 milioni di visitatori all’anno.

“Realmente non pensavo che avrebbe venduto, per essere onesti,” mi dice Tami. “Non era uno stile che andava di moda. Ma l’ho messo comunque. “Un mese dopo, ricevette la mia indagine maniacale, piena di esclamazioni. “Ero tipo, wow, internet non è uno scherzo”, dice. Davvero non lo è.

Chiacchieriamo del vestito, ovviamente – il nostro vestito, come lo chiama sempre Tami. Ricordiamo anche le nostre esperienze gemellate nella tana del coniglio che pianifica il matrimonio. Traduciamo le note sulle giacche e sulle scarpe in pelle che ognuno di noi ha scelto di indossare con il vestito (Tami ha trovato un paio di décolleté vintage in pelle di serpente color lilla, ho indossato pesanti stivaletti metallici alla caviglia). Potevo vedermi mentre bevevo birra con questa persona, pensai, forse trascinando scherzosamente gli ospiti che si erano comportati male nei nostri matrimoni o scambiando note su vestiti che funzionano per i nostri corpi apparentemente identici.

Al telefono, godo goffamente a Tami che è “interessante” il modo in cui probabilmente non incroceremo mai nella vita reale, pur condividendo questo improbabile legame. “Certo, probabilmente lo sto pensando troppo”, mi affretto ad aggiungere, sentendomi imbarazzato per la mia sincerità non provocata. “No, sento esattamente la stessa cosa”, dice Tami. “È una specie di cosa speravo. Volevo passare la torcia e far rivivere questa cosa, e condividere questo momento con uno sconosciuto. ”

Ho ancora il vestito. Inizialmente, avevo intenzione di donarlo o rivenderlo – piani che erano, sia letteralmente che figurativamente, inscatolati e nascosti dopo il matrimonio, mentre i marginali della vita reale riprendevano il loro giusto posto nella mia gerarchia personale di bisogni. Dico a Tami che l’abito che ci ha trasportati lungo il corridoio è ermeticamente chiuso nella sua scatola per la pulizia a secco e le chiedo che cosa dovrei fare con esso. È ora su di me passare il vestito in avanti, per dargli la possibilità di vedere un’altra pista da ballo?

“È il tuo bambino adesso”, dice Tami. Ma che bella storia, aggiunge, per invitare un terzo membro nella nostra piccola, improbabile sorellanza. “Penso,” aggiunge, “che tu abbia sempre saputo la risposta.”

Tags: #abiti testimone sposa #abiti testimone sposa 2012 #abiti testimone sposa 2014 #abiti testimone sposa 2018 #abiti testimone sposa brescia #abiti testimone sposa corti #abiti testimone sposa torino #abiti testimone sposa verona #abito testimone sposa 2016 #abito testimone sposa online

Vestito Testimone Nozze Taglia Forte | Trashic - Abiti Testimone SposaAbiti Da Cerimonia 2015, Le Testimoni Della Sposa Secondo Monique - Abiti Testimone SposaClassica - Abiti Da Sposa - Sposa - Abiti Testimone SposaVestiti Da Sposa Costi Abiti Da Testimone Di Nozze Nuovi Abiti Da - Abiti Testimone SposaTestimone Di Nozzein Dolce Attesa! - Tulle E Confetti - Abiti Testimone SposaMatrimonio Abito Testimone | Blog Su Abiti Da Sposa Italia - Abiti Testimone SposaIl Look Dei Testimoni Di Nozze (Foto 17/40) | Matrimonio Pourfemme - Abiti Testimone SposaAbito Testimone Archivi - Sposi Magazine - Abiti Testimone Sposa